Un investimento sul futuro, un’azione concreta sulla via dell’integrazione. Questo l’intendimento, perfettamente centrato, del corso di dialetto sanremasco organizzato dalla Compagnia Stabile Città di Sanremo e dalla scuola media statale Italo Calvino.

E’ giunto alla quarta edizione ed è sfociato nella rappresentazione di una commedia classica del teatro Sanremasco: “U ciaravüju” di Gin de Stefani e Vincenzo Jacono, allietata negli intermezzi dai successori moderni dei grandi “menestrelli sanremaschi” quali Bacì u Curnajùn, u Ciòciu, u Lènciu e tanti, tanti altri, animatori di feste e balli nei grandi alberghi della mai troppo rimpianta Sanremo che fu, ma anche e soprattutto dei carrugi e delle osterie della Scarpeta.

La Compagnia Stabile ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del corso e dello spettacolo, l’istituto scolastico e la sua preside, Anna Blangetti curatrice del corso, il Casino di Sanremo ed i suoi tecnici, i ragazzi e tutto il pubblico che ha partecipato alla bellissima serata.

Al prossimo anno (sis spera…)

This entry was posted on venerdì, Maggio 3rd, 2013 at 10:39 am and is filed under Gli spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Commenti chiusi in questo momento.