Come da tradizione anche questo anno la Compagnia Stabile Città di Sanremo porterà in scena al teatro Ariston la nuova divertente commedia “A pasciun da cacia”, in occasione dei festeggiamenti per il Santo Patrono.

Nella Sanremo degli anni venti, in una casa borghese del centro, si intrecciano passioni più o meno lecite. Il marito ama… la caccia (soprattutto nell’entroterra…) e la moglie, dapprima ingenua e fedelissima, finirà per diventare a sua volta facile preda di un altro “cacciatore”, peraltro purtroppo maldestro e sfortunato. Il luogo della… caccia si rivelerà pieno di imprevisti, altri personaggi faranno capolino a complicare la vicenda, finché, in un carosello di equivoci e situazioni paradossali, non si arriverà al meritato lieto fine.

Appuntamento a venerdi 11 Ottobre alle ore 21. Ingresso libero

Personaggi ed interpreti

Fransé Astraldi, u padrun de cà, caciaù – Carlo Busnelli
Anita Faraldi, sa mujé – Elena Odello
Steva Semeria, l’amigu meigu – Mario Saccoccia
Filipu Cassini, in amigu du Castè – Sandro Donzella
Zerman Astraldi, u nevu – Sergio Giovannini
Ruseta, a camereira – Serena Busnelli
Adelina Bonone, a “scignurina” – Lorena Moraldo
Brigida Torre del Porro di Buggio, a padruna de l’ “albergu” – Irene Mattioli
Lo Cervo, u cumissariu da pulissia – Marco Pesce

suggeritrice Giovanna Negri
scenotecnico Agostino Siccardi
tecnico audio e luci Stefano di Luca
scenografie Anna Blangetti
costumi Carina Navone

regia di Anna Blangetti

This entry was posted on lunedì, Settembre 23rd, 2013 at 12:44 pm and is filed under Gli spettacoli. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Commenti chiusi in questo momento.